Tag: Vino

ORMAI CI SIAMO: FESTA GHIOTTA IN ARRIVO!

Cari Amici, ormai ci siamo: la FESTA GHIOTTA a Casa Foffani è in arrivo! Mancano due giorni, da noi i preparativi fervono. Vi siete liberati dagli impegni rimandabili, vero? Perchè noi vi aspettiamo per condividere insieme la soddisfazione di DUE RICONOSCIMENTI e la voglia di raccontarvi ASSAGGI ALLA MANO i nostri vini. E ricordatevi che ci sarà anche il SALUMIFICIO DENTESANO con altri due Salami PREMIATI, quindi se non è GHIOTTA QUESTA FESTA noi proprio non sappiamo che altro proporvi.

L’Evento è anche QUI

Ricordatevi che per chi utilizza INSTAGRAM  (Link QUI)  c’è un invito speciale per tutti gli #IGERSFVG: venite, fotografate le impressioni della festa, e segnalatecele con l’hashtag #fotografafoffaniclauiano : per 5 di voi che posterete le vostre foto c’è la possibilità di portarvi a casa una bottiglia del nostro vino, e di avere accesso alla mostra dell’opera completa della pittrice antroposofica MARGHERITA GABRIELLI, una visita guidata esclusiva e a porte chiuse, una vera chicca a sorpresa per gli appassionati d’arte!

Siete ancora in tempo, rimandate gli impegni rimandabili e passate da Clauiano  con tablet o smartphone…. ai bicchieri ci pensiamo noi, voi metteteci la creatività. SABATO 7 OTTOBRE DALLE ORE 16 A CLAUIANO PRESSO L’ANTICO CANTINONE!

#fotografafoffaniclauiano
#igersfvg #igersud #igerspn #igersts #igersgo

Read More
MOSCATO ROSA E LA SUA FATINA

MOSCATO ROSA e la sua fatina

moscato-rosa-blog

Molti bambini hanno amici immaginari, si sa. In verità, anche alcuni adulti….. Ma che un vino avesse un’amica immaginaria, questo ancora non l’avevo sentito. Fatto sta che il Moscato di Casa Foffani un giorno durante una degustazione con un gruppo di turisti in visita, mentre lo stavo versando, mi fa: “Psst…… ti va se ti presento la mia amica?”
Quando hai tante persone a cui raccontare storie di vino, storia più storia meno non ci fai tanto caso. Dici di sì, e continui con la degustazione. Sei talmente abituata a comunicare col vino, ad ascoltarlo quando dal bicchiere ti racconta del terreno, della vigna, del sole e della pioggia, che se poi il vino ti dice che ti presenta un’amica…davvero mica ci fai caso, lo lasci parlare e poi si vedrà.

moscato-rosa-porticoFatto sta che il Moscato della Linea Fiore ha iniziato sottovoce a confidarmi i suoi segreti: “Sai, non ne parlo spesso, qui ti prendono per matto se dici certe cose ma di te ormai mi fido… Ho un’amica molto speciale, si chiama Rosa. Vive in ogni mia bottiglia. Tu dici sempre che sono eclettico, emozionante, diverso dagli altri …. Sai, è merito suo. Non è mica a caso che io mi chiamo Moscato Rosa: è perché siamo in due, qua dentro. Moscato e Rosa. Io vino, lei fata.

Ok, confesso, son rimasta un po’ così, e anche un tantino colà. Poi però ho capito cosa stava cercando di dirmi, con parole sue: c’è magia nel Moscato Rosa. C’è un senso di leggerezza e di gioiosità. C’è un’essenza dolce, ma anche minerale, c’è voglia di abbinarsi a creme, torte lievitate, pasticceria secca ed anche a formaggi erborinati. C’è voglia di giocare, e non prendersi mai troppo sul serio. Insomma, tutte cose che solo una Fatina come Rosa può far fare ad un vino.

 

E allora…. piacere di conoscerti, Fatina del Moscato 🙂 !!

Read More
IL SIGNOR GLICINE NON SI SMENTISCE
dav

dav

Il Signor Glicine anche quest’anno non si smentisce: vecchio di oltre 200 anni, da lungo tempo ha preso accordi con i vicini di casa all’insegna del “se mi dai una mano a tenermi su io oltre a far bello me stesso, faccio bello anche te”. E come si fa a dirgli di no? Ha argomenti talmente convincenti!

Fatto sta che anche quest’anno il Signor Glicine sta dando il meglio di sé. In cortile il profumo è inconfondibile.

Ma perché parliamo tanto di fiori? Perchè i FIORI stanno a Casa FOFFANI come FOFFANI sta a fare il nostro vino: semplicemente inseparabili!

Un fiore non cresce a caso. Un fiore sa quanti petali deve sviluppare, non è che dice “che noia, quest’anno voglio lavorare di meno e metto metà petali rispetto all’anno scorso”. C’è un ordine ben preciso che governa gli equilibri, e le armonie. I fiori ne sono una dimostrazione immediata e chiarissima. Abbiamo scelto di ricordarci di questo anche nei VINI della LINEA FIORE: perché non esistono “fiori brutti”, e perchè “i fiori sono FIORI”.

Quindi, caro Signor Glicine, grazie 🙂
E’ sempre un privilegio poterti vedere, anno dopo anno, compiere questo miracolo di bellezza e di perfezione. Sei una fonte di ispirazione. E ci ricordi -anno dopo anno- che come creatori di vini anche noi FOFFANI abbiamo una responsabilità precisa.

Arrivederci in cortile!!

glicine-tronco

Read More
L’AMBIGUA STORIA DI UN BICCHIERE DI MERLOT (Bianco!!)

merlot-blanc-2015-lightIo sì, ho avuto i miei momenti di gloria. Quando mai una bottiglia di MERLOT ancorchè BIANCO e di casa FOFFANI è stato in scena a teatro? Ebbene, io sì. Ho recitato la mia parte sul tavolo, facendo bella mostra di me e della mia etichetta per tutta la commedia. Per chi non c’era o non se lo ricorda, eccolo qui:

Le Macchinazioni Teatrali

ambiguastoria

Sono un vino-attore.  E sono molto social. Mi piacciono le occasioni per fare festa, per stare insieme, la bella compagnia. Mi piace abbinarmi a cibi particolari, come il SUSHI e pesce o frutti di mare crudi, perchè sono diverso.

E letteralmente adoro quando mi fanno i complimenti (lo sapete com’é, no?). Perché la bottiglia di Merlot Bianco ha un’anima, e quell’anima sono io. Ricordatevene, quando sarò insieme a voi e ai vostri amici, voi seduti attorno al tavolo e io nei vostri bicchieri. Sarete trasportati anche voi nella mia collezione di momenti di gloria, promesso.

 

Read More
SAUVIGNON FOFFANI E IL SUO PRIMO COMANDAMENTO

SAUVIGNON BLANC

Sauvignon-2015-SUP-light

Sauvignon? E quella voce suadente disse -ovviamente sottovoce- : “Dovrà essere ELEGANTE”

Di chi era la voce ancora non ve lo diremo. Vi diremo invece che il  SAUVIGNON 2015 FOFFANI resta fedele al suo trend di sempre: l’eleganza prima di tutto. Anche prima dei profumi. Perché i profumi passano, ma l’eleganza è come un tubino nero, sta bene sempre e in ogni occasione.

Eleganza è essenzialmente EQUILIBRIO: la giusta quantità di profumi di peperone, pompelmo e salvia, con quel giusto che di “pepato” che stuzzica il naso. E’ un vino per chi pensa che il Sauvignon possa e debba essere fine, secco e morbido. Degno figlio di un terroir che già di per sé regala un prodotto equilibrato, questo vino di Casa Foffani vince nel lungo percorso, perché non ti stanca mai. Anno dopo anno, ancora e ancora si conferma campione di delicatezza e discrezione, ma con la sua bella personalità.

L’abbiamo lasciato essere naturalmente elegante. E se la vendemmia 2014 è andata esaurita già in autunno, figuriamoci l’annata 2015.

Come? Ancora vi chiedete di chi era la voce? Ma dell’uva, ovviamente! 😉

ETICH-SAUVIGNON-15-web

Read More
Esperienza sensoriale: il ROSATO 2015 FOFFANI

etich_rosato_15Il Rosato 2015 Doc Friuli Aquileia: un’esperienza sensoriale in rosa tenue, una sfumatura delicata a particolare che colpisce l’occhio e  incuriosisce, invogliando all’assaggio. Ci si chiede “Se questo è il colore, come potrà essere il sapore?”

Al naso è accattivante, con tutte quelle bacche rosse a cui si affiancano altri sentori quasi da caramella. In bocca è fresco e fruttato, con un’acidità piacevole. Perfetto per l’estate, con quel carattere così solare, sorridente, ottimista.

Rosato 15

Profuma di sole e di vacanze, e socializza benissimo con snack, spuntini, pranzi leggeri e cibi veloci. Vuole essere preso alla leggera, ma non del tutto: conserva comunque una spiccata vocazione di vino da pesce.

Read More
A Qualcuno Non Piace Freddo

Nonostante si faccia un gran parlare di inverni “non abbastanza freddi”, c’è qualcuno che comunque il freddo lo soffre: il vino rosso.

bottle and glass with red wine on a black background

merlot-riserva07Mi chiama un cliente, parliamo, dice che il Merlot Riserva 2007 è ancora “bello tannico”. Resto perplessa: ma come sarebbe…otto anni e “bello ma-un-po’-troppo tannico”?
Allora ricapitoliamo: 1) sì, è vero, è iniziata la stagione dei vini rossi, ma 2) per pietà, ricordatevi che la temperatura di cantina adesso è troppo bassa! E così, per verificare le informazioni che avevo in memoria, ho aperto una bottiglia di MERLOT RISERVA 2007 dalla cantina, ed ho sentito una velata protesta arrivare dal contenuto “ho freddooo!!!”. Mossa a compassione, ho portato la bottiglia in ufficio, e ho tenuto il vino un paio d’ore con me. Mi ha ringraziato verso mezzogiorno ;-), offrendosi all’assaggio molto più rilassato, armonico ed equilibrato, succoso e con quel lievissimo graffio che caratterizza il Riserva 2007, ma bello arrotondato, pronto per un pezzetto di formaggio stagionato nella variante aperitivo, oppure per una bella carne anche impegnativa nella versione “fammi fare quello per cui sono nato”.formaggio-e-cracker-con-i-vetri-di-vino-rosso-32865978

Quindi direi: in inverno, il ROSSO tienilo in cucina almeno un paio d’ore prima di aprirlo, e lasciagli prendere un’oretta di aria se ha già qualche anno di invecchiamento sulle spalle. Così potrai godertelo al 100% delle sue potenzialità. Altro che “bello tannico”…  un MERLOT RISERVA 2007 bello-e-buono. Con tutte le sue cose al  posto giusto, e alla temperatura giusta. Diciamo 18-20°C, per chi vuole essere preciso. Perché decisamente a qualcuno NON PIACE FREDDO!

Read More