Category: Merlot Bianco

GENNAIO BIANCO, MERLOT BIANCO

La Guida Vini del Gambero Rosso descrive così il Merlot Bianco parlando di noi:

… il Merlot vinificato in bianco è l’espressione della propria creatività: una scommessa vinta, un vero fiore all’occhiello.”

E’ bianco candido, bianco come la neve caduta sulle Alpi Friulane in questo gennaio 2021 e che si vede dalle nostre vigne. Tecnicamente, il colore è “bianco carta”. In pratica, un vino SENZA COLORE perchè non ha acquisito alcun colore dalle bucce, quindi con il solo colore della polpa.
L’annata 2019 in commercio adesso sul nostro Shop (Link QUI) è particolarmente energica e ricca di personalità: vino sostanzioso, con 13 gradi alcolici e struttura interessante. Insolito e importante, il Merlot Bianco 2019 è equipaggiato per avventurarsi anche in territori finora poco frequentati dai suoi predecessori: corpo bianco fuori ma con sangue rosso dentro. Insomma, tutto fuorché un vinello.

Abbinamenti classici:
– aperitivo, apericena, buffet caldi e freddi, pesce e molluschi crudi, sushi, minestre cremose di verdura, paste e risotti con verdure, formaggi molli
Abbinamenti nuovi per il Merlot Bianco 2019:
– lasagne di verdura, risotto con zafferano, piatti di pesce con condimenti e spezie
Ieri sera ho provato a fare una lasagna: un pò di soffritto, broccolo tagliato a piccoli pezzi (compresi i gambi) e cavolo nero tagliato. Ho aggiunto del pesto fatto con sclopit e noci, due bicchieri di brodo e ho lasciato andare lentamente. Nel frattempo ho preparato un besciamella e le scaglie di un pecorino stagionato. Ho composto il tutto usando lasagne fresche molto sottili e alternando verdure, besciamella e scaglie di formaggio. Circa 20 minuti in forno e voilà, servita la lasagna con broccolo e cavolo nero. Merlot bianco ben freddo per accompagnare e immediatamente ti riconcili con la vita.

Merlot Bianco 2019 è anche certificato SQNPI (leggi di più QUI) e niente glifosate per le nostre vigne, di conseguenza neanche nei vostri bicchieri. Ma di questo ne riparleremo con maggiori dettagli, resta pure sintonizzato con noi.

Per oggi è tutto. Passiamo la parola a te, che sei uno dei tanti fans storici del Merlot Bianco, o forse sei uno di quelli che l’hanno appena scoperto.
Hai un tuo abbinamento preferito? Hai provato combinazioni ardite mai provate prima con il nostro vino? Sei un appassionato di cucina e di vino? Hai inventato una tua ricetta particolare a cui abbinare il Merlot Bianco? Scrivici a info[at]foffani.it e pubblicheremo il tuo abbinamento sul nostro sito nella pagina dedicata al Merlot Bianco (Link QUI): puoi aiutarci a far diventare interattiva questa pagina e a far conoscere questo vino unico ad altri amici.

E se sei tra coloro che sono capitati qui per caso e non hanno mai assaggiato il Merlot Bianco, solo nel mese di Gennaio 2021 sul nostro Shop lo troverai in offerta ad un prezzo irripetibile! Arriverà a casa tua in pochi click e potrai iniziare a creare i tuoi abbinamenti. Affrettati.

TRE MERLOT DI TRE COLORI

Tre merlot di tre colori diversi? Sì, esistono.

Il Merlot è un vino che ha molti fans, grazie alla sua bella struttura e il carattere elegante.  Oggi puoi moltiplicare per tre il piacere di bere Merlot: noi ce l’abbiamo IN TRE COLORI! Tre colori, tra anime diverse e infinite possibilità di abbinare il tuo vino preferito con tutto!

In grande promozione a Maggio

Solo da noi trovi  merlot blanc de noir, rosato da merlot e merlot rosso.
Tre colori, tre personalità, stessa uva e

STESSO PREZZO: € 6,90/bt!

Solo sul nostro e-shop, trovi la SUPERPROMO DI MAGGIO per portarti a casa i TRE COLORI DI MERLOT e scoprire il tuo preferito: sono tutti in SUPEROFFERTA!

 

Distanti, ma Insieme con un Click!

Clauiano chiama Resto Del Mondo, rispondi Mondo!

 Volevamo solo dirvi che ci siamo. Abbiamo cercato di spiegare alle piante il concetto di “lockdown” ma in primavera non ci prendono in considerazione… 

Stiamo tutti bene, le vigne procedono, andiamo avanti. Adesso online c’è il nostro nuovo e-shop: il nostro vino arriva con un paio di click fin dentro casa vostra, tanto per non perdere le buone vinabitudini!

Cercateci su https://foffani.it/shop/ o cliccate sulla pagina “SHOP” del nostro nuovo sito!
Saremo anche distanti per adesso, ma possiamo essere lo stesso insieme a voi sulla vostra tavola! Noi siamo con voi, voi siete con noi?

 

 

 

 

AWARDS

Awards Gambero Rosso 2016-2010
Pinot Grigio Superiore DOC
2014-2 Bicchieri / 2017-1 Bicchiere / 2018-2 Bicchieri
Sauvignon Superiore DOC
2014-1 Bicchiere / 2015-1 Bicchiere / 2016-2 Bicchieri / 2017-1 Bicchiere / 2018-2 Bicchieri
Merlot Bianco
2014-1 Bicchiere / 2015-1 Bicchiere / 2016-1 Bicchiere / 2018-1 Bicchiere
Friulano DOC
2015-2 Bicchieri / 2016-2 Bicchieri / 2017-1 Bicchiere /2018-1 Bicchiere
Refosco dpr DOC 
2012-2 Bicchieri / 2016-1 Bicchiere
Merlot DOC 
2015-2 Bicchieri
Moscato Rosa
2013-1 Bicchiere

 

Punti Luca Maroni (in centesimi) 2014-2018
Pinot Grigio Superiore DOC
2014: 87 / 2015: 86 / 2016: 90 / 2017: 88 / 2018: 87
Pinot Grigio Ramato DOC
2018: 89
Sauvignon Superiore DOC
2015: 87 / 2016: 89 / 2017: 90 / 2018: 90
Friulano DOC
2015: 86 / 2016: 88 / 2017: 89 / 2018: 88
Merlot Bianco
2014: 88 / 2015: 88 / 2016: 88 / 2017: 90 / 2018: 90
Moscato Rosa
2013: 91 / 2014: 87

MERLOT BIANCO : HO SCOPERTO UN VINO CHE ….

MERLOT BIANCO: “HO SCOPERTO UN VINO CHE I MIEI AMICI NON HANNO MAI ASSAGGIATO”: un’occasione per distinguersi
Questo dice il consumatore appassionato di vino appena prova il Merlot Bianco, se vuol far bella figura con gli amici.  Dopo questo primo pensiero, il secondo  è “se bevo un vino unico anch’io sono unico”. Il terzo pensiero, poi, è “io so qualcosa che loro non sanno, e sarò io a dirglielo…  io non sono solo molto ben informato, sono anche …più avanti”. Possiedo cioè un valore che posso trasferire agli altri, affermando le mie conoscenze.
Bianco da uva rossa, il Merlot Bianco Foffani, è un’occasoione per chi ha voglia che di distinguersi, e la sensazione di unicità fa la differenza.
Parliamo di abbinamenti?
Quando il vino ha un fattore “originalità” talmente alto è semplicemente nato per accompagnare piatti moderni e innovativi, e per accarezzare i palati più esigenti: perfetto per il vasto mondo del finger food, sushi e pesce crudo in genere, primi di pasta fresca con verdure, risotti monotematici al vino o alle verdure, formaggi cremosi… tanto per cominciare. Personalità multisfaccettata, robusta grazie alla bacca rossa, e presente da diversi anni anche sulla guida del Gambero Rosso.

BIANCO MON AMOUR, OVVERO IL MERLOT BIANCO 2017

Bianchissimo con carattere il Merlot Bianco 2017:
Come & Perché

Di carattere ne ha, e parecchio, il Merlot Bianco 2017. Figlio di un’annata difficile, si è tirato su le maniche fin da subito. Questo è il bello della vigna, quando il gioco si fa duro la vigna stringe i denti e arriva in fondo. Gelata, tempeste, nubifragi e finale con pioggia, non ci siamo fatti mancare nulla nel 2017.

Mai come quest’anno il nome “Bianco” gli calza a pennello: il suo colore bianco carta è proprio .. bianco carta. Ovvero chiaro anche se non chiarissimo, con un’evanescenza di rosa che solo i fedelissimi riescono a cogliere.

I profumi delicati, predisporrebbero a un vino delicato. Ma chi conosce il Merlot Bianco sa che è solo un trucco per distrarre i distratti: dai fiori di campo si passa alla pera, e agli spigoli cotti in forno della crosta di pane. Ma, appunto, meglio non distrarsi. Nel bicchiere c’è un Blanc De Noir: bacca rossa, quindi ossa robuste.

Meglio non sottovalutarlo!

In bocca  ti si rivela tutta la sua sostanza: acidità, corpo, alcol, morbidezza, minerali tutti insieme appassionatamente. Sapore che riempie le papille gustative e rimane… rimane …. rimane. Come sempre, dotato di naturale predisposizione all’equilibrio, eredità del terroir. Nasce robusto, e lo facciamo crescere robusto, poiché è protetto da macroossigenazione.

Abbinamenti?

Frittura, frittura über alles, da sbizzarrirsi: crostacei fritti, pesciolini, calamari, scampi a gogò. E crostini di baccalà mantecato, aperitivi estivi sfiziosi. E poi: sformatini di verdure, insalate fredde di pasta con pesce, risi freddi, salse con uova e mayo in mille varianti. Il tutto ovviamente sotto l’ombrellone, meglio se bianco 😉 , così non stona.

Imbottigliato da due mesi, è chiaramente ancora un vino adolescente, con l’apparecchio ai denti e gli occhiali grossi. Ma se da giovincello già rivela tutto questo carattere, non possiamo far altro che seguirlo nella sua evoluzione, aspettandoci qualche sorpresa strada facendo. Magari abbiamo in casa il prossimo Mark Zuckerberg dei Merlot Bianchi. Conviene tenerlo d’occhio, capisciammè.

 

Merlot Bianco 2016: Non Ho Paura Neanche Del Ghiaccio

Merlot Bianco 2016: Non Ho Paura Neanche Del Ghiaccio

Parola d’Ordine: PERSONALITA’

Ora che il Merlot Bianco 2016 è entrato in commercio, iniziamo un po’ a esplorarne un po’ la personalità e a capirlo meglio.  L’annata 2016 è stata una stagione DENSA. Uva e quindi vini carichi di tutto: acidità, alcool, caratteristiche. Alleluia! Ci mancava da un po’ un’annata “forte”. Figlio di tanto e cotanto sole, si esprime con gli usuali profumi floreali, ma aggiunge dei pizzichi speziati davvero interessanti e inconsueti: quegli accenni di salvia e menta che non ti aspetti e che come lo assaggi ti fanno guardare il bicchiere e dire

“Ahpperò!”

Il Sacrilegio del Ghiaccio

merlot bianco 2016

Ok, vino e ghiaccio è come bestemmiare. Sacrilegio ed eresia, non sia mai! Eppure….. il Merlot Bianco 2016 sembra quasi chiamarlo, il freddo e il ghiaccio. Vino più estivo che mai, chiama serate dal caldo al torrido, con un bel piatto di pesce fritto: calamari, fritto misto, gamberi. Magari con ghiaccio e una fogliolina di menta? No, tranquilli è solo una teoria. Non abbiamo detto di metterci la menta…. anche se l’esperimento chiama e la curiosità è forte. Lui non ha paura del grasso, né del ghiaccio. La personalità è più decisa: non solo delicato vino da sushi e pesce crudo, ma anche vino da pesce, da risotti con frutti di mare o tagliatelle con branzino. Ebbene sì, il Merlot Bianco 2016 é evoluto, ed è andato oltre se stesso. Parola d’Ordine: PERSONALITA’, carattere, sicurezza di sé. Per il vino che non  deve chiedere mai!
Che fosse sicuro di sé, lo sapevamo da un pezzo. Che fosse un vino di mondo, pure. Che fosse vanesio… ce lo sta confermando. Ora con questa sfida al ghiaccio… vedremo cosa altro si inventerà, man mano che evolve.

merlot bianco 2016 botti 2

 

 

L’AMBIGUA STORIA DI UN BICCHIERE DI MERLOT (Bianco!!)

merlot-blanc-2015-lightIo sì, ho avuto i miei momenti di gloria. Quando mai una bottiglia di MERLOT ancorchè BIANCO e di casa FOFFANI è stato in scena a teatro? Ebbene, io sì. Ho recitato la mia parte sul tavolo, facendo bella mostra di me e della mia etichetta per tutta la commedia. Per chi non c’era o non se lo ricorda, eccolo qui:

Le Macchinazioni Teatrali

ambiguastoria

Sono un vino-attore.  E sono molto social. Mi piacciono le occasioni per fare festa, per stare insieme, la bella compagnia. Mi piace abbinarmi a cibi particolari, come il SUSHI e pesce o frutti di mare crudi, perchè sono diverso.

E letteralmente adoro quando mi fanno i complimenti (lo sapete com’é, no?). Perché la bottiglia di Merlot Bianco ha un’anima, e quell’anima sono io. Ricordatevene, quando sarò insieme a voi e ai vostri amici, voi seduti attorno al tavolo e io nei vostri bicchieri. Sarete trasportati anche voi nella mia collezione di momenti di gloria, promesso.